Come raggiungere una levigatura perfetta

Come raggiungere una levigatura perfetta

Nell'articolo "Strumenti per levigare il legno" si è parlato di quali sono gli strumenti adatti a levigare il legno. 
Per raggiungere il grado di levigatura e rifinitura perfetta è necessario un lavoro graduale. In questo articolo si parlerà delle tre fasi per raggiungere il massimo dalla levigatura del legno: la sgrossatura, la lisciatura e, infine, la finitura.


Consiglio: prima di iniziare una di queste tre fase, eliminare ogni residuo di resina dal legno che si vuole levigare.


La sgrossatura


La sgrossatura consiste nello spianare la superficie in legno attraverso l’utilizzo di una raspa a denti fini o una lima. Questi attrezzi per essere utilizzati a pieno delle loro potenzialità hanno bisogno di pratica.

Bisogna inoltre seguire le linee di taglio del legno per una corretta sgrossatura.

Se le superfici in legno sono ampie è consigliabile utilizzare il platorello dotato di tela abrasiva. Quest’ultimo deve essere passato sul legno con una mano molto leggera, poiché è in grado di asportare molto materiale.

Fare molta attenzione a questa fase perché non è da considerare molto meno importante delle altre. Se si commettono errori in questa fase si rischia di compromettere l'intera azione di levigatura.

Altro attrezzo utilizzato sia per sagomare il legno ma anche per spianarlo è la pialla. Per piallare è necessario poggiate la parte anteriore della suola della lama sul pezzo da lavorare e spingete in avanti con decisione. La pressione deve essere inizialmente esercitata sull'impugnatura anteriore per poi essere spostata su quella posteriore.


La lisciatura


Questa fase può essere eseguita solo se il legno che si sta lavorando è un legno duro.
Una volta eliminato ogni residuo di materiale legnoso con un panno umido,  passare sulla superficie con una paglietta d'acciaio extrafine con un movimento lento e costante.


La finitura


Per quest’ultima fase è necessaria della carta abrasiva (o carta vetro). A seconda della grossolanità di tali granuli che la compongono, l'abrasivo è più o meno efficace ed il suo grado di finitura è diverso. La scelta della grana dipende dalle caratteristiche del legno e dal grado di precisione che si vuole raggiungere. Un numero maggiore di granuli equivale a una finitura più precisa.
La carta abrasiva si attiva a mano ma se le superfici sono ampie si può utilizzare una bietta manuale.

 

Seguendo queste tre fasi in successione sarà possibile ottenere una levigatura delle superfici in legno perfetta.

 

Chiedete il massimo dal vostro investimento ottimizzando la produzione e rendendola più celere. Visitate il nostro catalogo online sul sito.

ToolTarget: la scelta personalizzata per ogni vostra esigenza.