Lavorare il legno: come utilizzare una fresa correttamente

Lavorare il legno: come utilizzare una fresa correttamente

Nel bricolage, sono utilizzati tanti strumenti per lavorare il legno. Uno di questi è la fresa. Dal francese fraise: fragola, per via della forma particolare delle punte, le frese sono state progettate per svolgere l'azione del taglio sul lato dell'utensile piuttosto che sulla punta, quindi erodendo il materiale al posto di forarlo.


Come utilizzare una fresa correttamente?


Innanzitutto munitevi di:     
•    Fresa;
•    Legno che si vuole lavorare;
•    Occhiali e guanti da lavoro.

La prima accortezza è di fare attenzione nel lavorare sempre nella direzione corretta. Come fare a capire qual è la direzione corretta? E’ necessario fare attenzione ai denti di taglio. Essi devono poter girare nel legno scelto per la lavorazione.

Se si possiedono accessori per lavorare a mano libera, è l’utensile a doversi muovere nella stessa direzione nella quale gira la fresa.

Se, invece, si utilizzi una fresa fissa, il legno deve ruotare nella direzione opposta (fatta eccezione per le scanalature nelle quali la direzione deve essere la medesima).

La velocità di lavorazione deve essere sempre costante se si vuole raggiungere un risultato ottimale.
Per evitare di danneggiare la fresa, essa non dovrà mai venire a contatto con eventuali elementi metallici infissi nel legno.


Esistono differenti tipi di fresa. Quale scegliere?


Le frese sono innumerevoli ma più comuni sono principalmente quattro:

•    Fresa cilindrica da spianatura: le lame sono situate sia sulla parte anteriore sia sull’estremità piana mentre l’obiettivo è di penetrare il materiale con movimento verticale senza intaccarlo;

•    Fresa cilindrica da taglio: le lame sono spira formi e sono disposte lungo tutta la lunghezza dello stelo fino ad arrivare all'attacco al mandrino. La funzione di questa particolare fresa è di spianare le pareti verticali in modo uniforme, senza lasciare tracce di passaggi multipli;

•    Fresa troncoconica: questa tipologia di fresa, anche nelle sue innumerevoli varianti non modifica il suo scopo finale, ovvero quello di essere utilizzato principalmente per le finiture;

•    Fresa sferica: le frese a testa sferica servono ad eliminare i gradini dei passaggi delle frese di grosse dimensioni, quindi, come per le frese troncoconiche, svolgono la funzione primaria di rifinire il legno da lavoro;

Che si decida di utilizzare una fresa piuttosto che un altro, è importante non dimenticare mai di indossare sempre gli occhiali e i guanti da lavoro per proteggere visto, occhi e parti del corpo esposte maggiormente all’utensile.

 

ToolTarget offre tantissime tipologie di frese (frese per elettrofresatrici, frese con coltelli reversibili ...)  che consentono di avere la massima precisione sia nel taglio sia nello scorrimento. Chiedete il massimo dal vostro investimento ottimizzando la produzione e rendendola più celere, visitando il nostro sito.

ToolTarget: la scelta personalizzata a ogni vostra esigenza.