Come scegliere il giusto avvitatore

Come scegliere il giusto avvitatore

E’ importante possedere strumenti adatti che permettano di eseguire lavori specifici nella maniera più semplice e rapida possibile. Durante l’acquisto di un utensile può essere difficile compiere una scelta se non si hanno le idee chiare.


In quest’articolo vedremo come scegliere il giusto avvitatore tra i tanti attrezzi per l’avvitatura presenti sul mercato.


Iniziamo dicendo che c'è una distinzione tra avvitatori elettrici e trapani avvitatori. I primi, in generale meno costosi e più pratici hanno la singola funzione di avvitare, mentre i secondi, più versatili, svolgono un’ampia gamma di lavori tra i quali stringere una vite ed ovviamente la foratura.


Esiste anche una seconda distinzione: cavo o batteria?
Prima di compiere una scelta bisogna analizzare la potenza e la durata della batteria perché, a differenza del cavo, gli utensili a batteria hanno sia potenza che durata molto inferiore. Se i lavori da svolgere sono lunghi e abbastanza impegnativi, l’acquisto deve necessariamente ricadere su utensili con cavo (a discapito della migliore praticità di quelli a batteria).


Fatte queste distinzioni è possibile compiere la scelta.
Nel caso di piccoli lavori domestici, un piccolo avvitatore a batteria è sufficiente. Se gli interventi da fare sono più complessi e richiedono una potenza maggiore è opportuno orientare la propria scelta verso un trapano avvitatore.


ToolTarget vi offre i giusti prodotti per avere il massimo rendimento. Per il vostro investimento ottimizzate la produzione rendendola più celere. Visitate il nostro catalogo dei utensili per lavorare il legno  presente sul sito web.

ToolTarget: la scelta personalizzata per ogni vostra esigenza.