Come creare la scrivania "fai da te" dei tuoi sogni

Come creare la scrivania

Il legno è un materiale eccezionale: si presta alla realizzazione di innumerevoli manufatti e con gli attrezzi non è certamente difficile anche per te realizzare l'oggetto dei tuoi sogni.

Se per il tuo ufficio hai sempre sognato di avere una bella scrivania in legno, robusta e resistente, puoi tranquillamente realizzarla col fai fa te.

Ti serviranno pochi attrezzi, un po' di pazienza e tanta fantasia per realizzare la tua scrivania ideale. Ovviamente, il consiglio è quello di avvalerti di utensili per il legno di ottima qualità e di materie prime selezionatissime se vuoi davvero ottenere un risultato eccellente.


La scrivania che ti proponiamo ha una forte connotazione moderna, è senza appoggi a terra ma viene ancorata direttamente al muro: è un modello semplice ma di grande impatto estetico.

Per prima cosa recati da un falegname o in qualsiasi negozio abbastanza fornito di bricolage per acquistare le materie prime. Hai due alternative:

- puoi scegliere un piano in legno lamellare, più economico ma più facilmente lavorabile
- puoi scegliere un piano in legno massello, più costoso ma sicuramente più duraturo resistente

Se ti affidi al legno lamellare devi comunque considerare che dovrai acquistare un pannello di almeno 2,5 cm di spessore, che quindi possa garantirti un'adeguata resistenza al peso di un computer, almeno. Se, invece, scegli di affrontare una spesa più sostanziosa con un pannello in legno massello, puoi acquistarne anche uno con uno spessore inferiore. In questo caso bastano anche 2 cm

La lunghezza del piano la scegli tu: ovviamente, trattandosi di una scrivania senza piedi, devi valutare bene la campata, perché se opti per l'acquisto di un piano più lungo di 150 cm è necessario che tu preveda un ancoraggio anche al centro del piano e non solo ai due estremi.

Lo stesso vale per la profondità, solo che in questo caso mi sento di scoraggiarti dall'acquisto di un piano esageratamente profondo, oltre che per una logica di sicurezza, anche per la praticità.

Per il progetto che stai per realizzare, acquista una scrivania con una profondità di 60cm, perché in fase di lavorazione andremo a ridurlo leggermente per dargli una forma armoniosa. Come? Adesso te lo spieghiamo.

A proposito di ancoraggi, in tutti i negozi di bricolage trovi i supporti da muro in legno o in alluminio. Scegli tu lo stile e il materiale ma ricorda sempre che la lunghezza del supporto non deve mai essere eccessivamente inferiore a quella del piano.

Se hai scelto di acquistare un piano da 50 cm, per esempio, allora opta per un supporto che abbia una lunghezza di almeno 45 cm, su cui il piano può poggiare quasi interamente per scaricare il peso. Ovviamente, dovrai procurarti anche le viti da 35 o 40 per fissare tutti gli elementi.

Per rifinire il tutto, acquista una vernice per legno, per dare il tocco finale al tuo lavoro!

A questo punto, puoi iniziare a lavorare il tuo pannello di legno per dargli la forma che desideri. L'intento è quello di realizzare una curvatura ergonomica e sinuosa sul bordo interno della scrivania, ossia dalla parte che prevedi possa essere la tua postazione di lavoro.

Se hai la mano ferma puoi anche tracciare a mano libera il segno della parte che dovrai tagliare, altrimenti fatti aiutare da una forma pretagliata, che ti dia l'indicazione della curvatura. Non esagerare, ricorda che devi avere alla fine una profondità minima di almeno 50cm. 

Dopo che hai tracciato il segno, devi procedere al taglio. Per quest'operazione avrai bisogno di un seghetto alternativo abbastanza potente e performante, che ti garantisca un taglio preciso e deciso. Se non ce l'hai può scegliere il modello professionale da 710W della Ferm, capace di ottime prestazioni. Fai in modo di seguire adeguatamente la linea che hai precedentemente tracciato ma non dovrebbe essere difficile con un seghetto alternativo di quel tipo, dotato di un movimento pendolare di precisione a 4 posizioni. Dispone anche della regolazione di taglio a 45 gradi per garantirti la massima precisione nel dare la nuova forma alla tua scrivania.

Se sei stato attento, la tua scrivania inizia a prendere forma. Tuttavia, non è certamente utilizzabile con un taglio vivo di questo tipo e devi procedere con una fresatura accurata, in modo tale da smussare gli spigoli e dare ai bordi una forma sinuosa e aggraziata.

Puoi utilizzare una fresa a mano libera portatile, l'ampiezza del lavoro non è tale da dover richiedere l'utilizzo di una più professionale e complicata fresa da banco. In questo modo puoi realizzare una scanalatura elegante e raffinata in modo semplice e senza particolari complicazioni.

Ultimata la fresatura, avrai quasi terminato il piano della tua scrivania. Se vuoi fare un lavoro ancora più ad hoc e non ami avere i cavi del computer in disordine, puoi effettuare un taglio circolare nell'angolo della scrivania: basta un diametro di 5 cm da effettuare con una sega a tazza, affilata e affidabile.

Ti serve solo un trapano di modesta potenza e una tazza del diametro adeguato. In questo modo potrai far passare i cavi all'interno del foro per farli uscire direttamente nei pressi della ciabatta di alimentazione o del multipresa, senza avere nessun tipo di disordine sulla scrivania, avendo un piano lavoro efficiente.

A questo punto, se vuoi dare il tocco finale al piano, puoi utilizzare la vernice che hai acquistato per rifinire col colore che desideri. Cerca di fare attenzione a stendere la vernice in modo uniforme e prima di continuare con gli altri passaggi lascia asciugare il tutto almeno 24ore.

Successivamente, utilizzando un trapano avvitatore con le punte adeguate, devi fissare i supporti. Il consiglio è quello di fissare in maniera preventiva i supporti sul piano e solo successivamente effettuare l'ancoraggio definitivo al muro. Per l'ancoraggio al muro utilizza tasselli di diametro generoso, in modo tale da avere la massima tenuta tra il muro e il supporto.

Ora tocca a te e in bocca al lupo!

Per Info e assistenza scriveteci a assistenza@tooltarget.com